Il diamante, tra leggenda ed eccellenza

Il diamante è la pietra più ambita da tutti, dalle donne soprattutto, per qualsiasi gioiello: dai collier agli anelli, passando per i bracciali e le spille, ma anche dagli uomini per ornamentare i gemelli. Il diamante è il simbolo dell’eleganza e della resistenza.

Chi non ha mai desiderato indossare questa gemma?

Tra le più brillanti e, allo stesso tempo, delicata pietra che conquista i cuori e gli accessori di tutto il mondo, soprattutto per la sua particolare tecnica del taglio e per l’unicità che caratterizza ogni oggetto che vede il diamante protagonista.

Proprio come ha insegnato Carlo Buttini, Maestro orafo di Valenza che nei suoi oltre sessantanni di mestiere, tra le tante e memorabili cose, ha co-fondato nel 1970 l’Istituto Gemmologico Italiano, rimanendone tesoriere per 25 anni. È anche da qui che nasce La Rimonta.

La storia del Diamante

 

Il diamante è una delle tantissime forme che il carbonio può assumere. Scoperto per la prima volta in India, più di 6000 anni fa, e da subito considerata la pietra più preziosa al mondo, anche se, solo nel 19° secolo iniziò la sua ascesa alla popolarità, in particolare grazie alle maggiori tecniche di taglio e lucidatura della gemma.

Ma ciò che rende forte davvero forte il diamante è la sua particolare durezza e resistenza.
È il minerale di origine naturale più duro esistente, ma soprattutto, è conosciuto per l’altissima resistenza al calore e al fuoco che gli permette di resistere anche ad alte temperature come quelle di un incendio.

Trasformare il diamante in gemma da gioielleria è una delle tecniche più difficili ed estremamente delicate che può essere eseguita solo da mani esperte, al contrario questo comporterebbe una sostanziosa perdita di denaro. È importante, quindi, conoscere bene la tecnica di taglio che può essere eseguita solo con un altro diamante, motivo per cui questa pietra è considerata la più resistente e dura al mondo.

Tra leggenda e realtà dei Diamanti

 

Ogni pietra preziosa ha un proprio significato e simbologia a partire dal nome stesso. Il diamante, prende il nome dal termine greco “adamai”, ovvero non domabile, ecco perché è la pietra eccellenza, la più ambita e la più amata da tutti.

Il diamante è una pietra talismano portafortuna, considerata appannaggio dei principi e dei potenti proprio per la sua conformazione solida e perfetta che gli restituiscono grande valore terapeutico.
Secondo la leggenda la nascita del diamante è legata agli dei, ovvero, queste gemme sono le lacrime delle divinità piovute dal cielo. Mentre, in Europa Occidentale, il diamante sarebbe in grado di tenere a bada tutte le presenza oscure della notte.

Il diamante in gioielleria

 

Il diamante è il testimone perfetto e il simbolo tradizionale di ricorrenze e occasioni indimenticabili. La purezza, la resistenza e la luminosità conferiscono a questa gemma, un fascino eterno e unico, ecco perché viene scelta per ogni occasione significativa.

Uno dei tagli più comuni, che va a valorizzare il diamante è quello rotondo, rinominato Brillante: è questo il taglio che più ne valorizza la luminosità e la lucentezza, ma non è l’unico.

Il taglio a cuore, per esempio, è uno dei più richiesti quando si tratta di creare un gioiello che racchiuda in sé i sentimenti, o il taglio a goccia, tra i più romantici, per finire al taglio smeraldo, raffinato ed elegante.

I tagli dedicati al diamante sono vari, ma ciò che più di tutto conta è il valore che attribuiamo a questa pietra preziosa.

Noi di LaRimonta abbiamo fatto del diamante la pietra per eccellenza per le nostre creazioni. Ogni gioiello lavorato con questa gemma è progettato e realizzato con la massima attenzione e delicatezza che il diamante stesso richiede, proprio per riuscire a renderne al meglio la struttura naturale.

Se vuoi conoscere tutte le nostre creazioni e il nostro stile, visita il nostro portfolio e scopri come poter riutilizzare e indossare un diamante.

Ti aspettiamo su www.larimonta.it